FISAC CGIL Gruppo UBI

 

Ultimo aggiornamento 03/05/2016

 

 

 

Mappa del Sito

 

Ultimi Comunicati

 

 

3 maggio 2016

È stato raggiunto l’accordo che sancisce l’accoglimento di ulteriori 14 domande di accesso al Fondo (su un totale di 36 rimaste in sospeso). Il numero è stato definito da un lato in base alle risorse economiche che il gruppo intende impegnare in questa fase con tale finalità, dall’altro non potendo ignorare le difficoltà organizzative che già si registrano sulla rete (per fronteggiare le quali l’azienda non si è resa sufficientemente disponibile a nuovi inserimenti, che seppur presi in considerazione, avranno carattere del tutto residuale).

Nel corso della giornata sono stati oggetto di ulteriore informativa e confronto i Poli di assistenza clienti.

Chi e Dove Siamo

 

 

 

Contratti e Accordi

 

21 aprile 2016

Nella giornata di mercoledì 20 aprile è proseguito il confronto avviato la settimana scorsa sui seguenti punti:

- eventuale accoglimento di ulteriori domande di accesso al Fondo (tra quelle rimaste in sospeso)

- ulteriori valutazioni sul premio aziendale (alla luce delle nuove norme sulla detassazione).

 

 

Comunicati Sindacali

 

 

 

15 aprile 2016

Si è svolto a Bergamo un incontro convocato sui seguenti temi: eventuale accoglimento di ulteriori domande di accesso al Fondo, prime indicazioni sul premio aziendale.

Siti FISAC

 

 

 

 

È stato il primo incontro dopo l’assemblea dei soci del 2 aprile che ha visto il prevalere della lista dei Fondi con oltre il 51% dei consensi. La prospettiva (al di là della assegnazione delle poltrone) è quella di un Gruppo sempre più sottoposto a logiche di mercato. Ma anche sulle poltrone si registrano alcune sorprese relative alla composizione del Consiglio di Gestione con la nomina di Letizia Moratti a presidente

Pubblicazioni FISAC

Aziende Gruppo UBI

 

 

 

8 marzo 2016

La Corte Cassazione ha stabilito che, a differenza del lavoro domenicale (consentito in alcuni casi), quello nelle altre festività previste dalla legge è possibile solo se vi è l’accordo individuale tra datore di lavoro e lavoratore.

Anche in considerazione dell’approssimarsi di alcune delle ricorrenze che danno diritto al riposo (es. Lunedì di Pasqua, 25 Aprile, ecc.) proviamo ad approfondire il contenuto della sentenza per comprendere se l’azienda può imporre al dipendente di prestare la propria attività nelle festività.

SENTENZA CORTE DI CASSAZIONE

Contatti

 

 

 

Iscrizione